• Usda, aumenta la produzione di mais negli Stati Uniti

    Print
    Mais

    In crescita le forniture statunitensi dei cereali da foraggio. Lo annuncia il Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti (Usda), nel rapporto: "World Agricultrual Supply and Demand Estimates (WASDE)”, pubblicato il 12 agosto. Secondo il documento, per il mese di agosto è prevista un’elevata produzione di mais, sorgo, orzo e avena negli Stati Uniti. In particolare, il raccolto di mais dovrebbe raggiungere i 13,7 miliardi di bushel, un incremento di 156 milioni rispetto a luglio

    L’Usda ha rivisto le previsioni rispetto al mese scorso: per la stagione 2015/16 la produzione di mais dovrebbe toccare il valore record di 15,5 miliardi di bushel. Inoltre, dovrebbe crescere anche il suo impiego all’interno dei confini degli Stati Uniti. Si prevede, infatti, una aumento del consumo interno di mais di 40 milioni di bushel. Tuttavia, la maggiore produzione dovrebbe permettere di soddisfare le richieste di esportazioni provenienti dall’estero.

    L’abbondanza dei raccolti ha influito sul prezzo del cereale, che attualmente viene scambiato tra i 3,35 e i 3,95 dollari per bushel, circa 10 centesimi in meno rispetto alla media stagionale.

    Per la stagione 2015/16, è prevista una riduzione della produzione di mais da parte dei paesi esteri di 5,5 milioni di tonnellate. I raccolti sono risultati inferiori alle aspettative in Cina, Unione europea e Serbia. L’aumento di produzione in Brasile, Ucraina e Russia ha compensato solo in parte questo dato.

    L’Usda segnala anche l’aumento dei raccolti di orzo. Nell’ultimo mese, l’aumento di produzione in Ucraina e Marocco ha compensato la riduzione delle forniture canadesi. A livello globale, il consumo di cereali secondari è diminuito lievemente. È, tuttavia, previsto un maggiore impiego di grano in Europa e Ucraina e di sorgo in Cina. Infine, dal rapporto emerge che sono aumentate le importazioni di mais nell’Unione Europea, di orzo in Arabia Saudita e di sorgo in Cina.

    redazione 10-09-2015 Tag: maisorzogranosorgocerealiUSDACOLTURE
Articoli correlati
  • Commodity alimentari, a luglio prezzi in leggero calo

    Stabile la carne, in netto calo cereali e prodotti lattiero-caseari. La Fao ha rilevato una riduzione dei prezzi delle principali commodity alimentari include nell’Indice Fao dei Prezzi Alimentari. A luglio il valore è stato di 170,9 punti, con una...

    04-08-2019
  • Produzione cereali, Usda prevede un aumento del loro utilizzo nel 2019/2020

    Per il 2019/2020 il Dipartimento di Agricoltura degli Stati Uniti ha previsto un aumento dell’utilizzo delle materie prime agricole a 376,9 milioni di tonnellate. Nel suo ultimo report l’amministrazione ha fatto il punto dell’utilizzo, del...

    30-07-2019
  • Rete Qualità Mais: micotossine in mais nella campagna 2018

    Il mais è una coltura chiave per il sistema agroalimentare italiano; è elemento portante per l’alimentazione del patrimonio zootecnico, essenziale per quasi tutte le produzioni DOP, simboli del made in Italy alimentare nel mondo. Nonostante...

    26-07-2019
  • Stati Uniti, la maturazione del mais è rallentata

    L’ultimo report del Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti dello scorso 8 luglio ha aggiornato le fasi di sviluppo delle colture foraggere. Se la semina del mais è terminata, la coltura subisce ancora gli effetti di una stagione...

    17-07-2019
  • Ricerca, combinazione di ginseng e sorgo rende più efficiente alimentazione avicola

    L’aggiunta del ginseng brasiliano nei mangimi a base di sorgo potrebbe rendere più efficienti gli alimenti per pollame e prolungare il periodo di conservazione delle uova. Lo suggerisce uno studio pubblicato sulla rivista Livestock Science dagli...

    16-07-2019