Victam
  • Sorgo, cresce la domanda in Europa

    Print

    Potrebbe essere impiegato in alternativa ai cereali che contengono il glutine

    Sorgo

    La crescente richiesta di alimenti privi di glutine sta alimentando la domanda di sorgo nei mercati di tutto il mondo, soprattutto in Europa. Lo evidenzia l’U.S. Grains Council (Usgc), secondo cui l’Unione Europea potrebbe rappresentare un sbocco prioritario per la vendita di questo cereale, dato che circa il 50% del mercato mondiale dei prodotti gluten-free sarebbe localizzato proprio nel continente europeo.

    “La crescente domanda di prodotti privi di glutine è trainata dai consumatori benestanti dell’Europa - afferma Kurt Shultz, Direttore del settore Strategie globali di Usgc -. L'espansione del sorgo statunitense nel mercato europeo creerebbe uno sbocco preferenziale per il cereale prodotto negli Usa e potrebbe contribuire a diversificare la domanda di sorgo”.

    Per promuovere il sorgo statunitense, l’Usgv e lo United Sorghum Checkoff Program hanno ospitato una delegazione di cinque imprenditori europei in Kansas, per illustrare loro i diversi usi della farina di sorgo. In particolare, ai visitatori sono state mostrate le diverse fasi della produzione del sorgo, a partire dalla semina fino alla macinazione, alla cottura e alla commercializzazione. Il viaggio, che ha fatto tappa in diverse piantagioni, si è poi spostato nel campus della Kansas State University, dove gli ospiti hanno potuto apprendere i modo in cui la farina di sorgo può essere lavorata e utilizzata per la realizzazione dei prodotti da forno.

    Il team europeo ha anche potuto testare con mano le caratteristiche della farina di sorgo: ha, infatti, appreso le differenze di cottura tra gli alimenti prodotti con questo ingrediente e quelli realizzati con altri cereali. Inoltre, ha imparato a superare il problema della mancanza di glutine durante la cottura. “Lo scopo di questo viaggio è quello d’illustrare agli importatori e a produttori di prodotti da forno europei la qualità e la diversità del sorgo prodotto negli Stati Uniti - ha osservato Doug Bice, Direttore del settore Sviluppo del mercato di United Sorghum Checkoff Program -. Siamo qui per dimostrare ai commercianti le opportunità che il sorgo statunitense offre per soddisfare le crescenti esigenze del consumatore”.

     

    red. 30-05-2017 Tag: sorgostati unitieuropamercatocereali
Articoli correlati
  • Usa: in ripresa semina di mais, soia e altri cereali

    Dopo diverse settimane di maltempo, che hanno ritardato la semina di diverse colture, la fine delle piogge ha consentito agli agricoltori statunitensi di proseguire la coltivazione di mais, soia e altri cereali utilizzati nella produzione dei mangimi. Lo...

    18-06-2019
  • Comparto suinicolo europeo: calo domanda estera, rallenta mercato

    Nei primi mesi del 2019 il mercato suinicolo europeo ha risentito del calo delle esportazioni in Cina. Lo evidenzia il rapporto: “Suini: tendenze del settore” pubblicato dall’Ismea (Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare),...

    16-06-2019
  • Usa: maltempo ritarda semina di mais, soia e altri cereali

    A causa delle cattive condizioni meteorologiche, negli Stati Uniti la semina del mais, della soia e di altri cereali utilizzati nella produzione dei mangimi presenta un significativo ritardo. Lo rivela il rapporto “Crop Progress” pubblicato dal...

    06-06-2019
  • Produzione mondiale cereali, previsto nuovo record nel 2019

    Nel 2019 la produzione mondiale di cereali dovrebbe toccare un nuovo record, raggiungendo 2.722 milioni di tonnellate, 71 milioni di tonnellate in più rispetto al 2018. È quanto emerge dal rapporto “Fao Cereal supply and demand brief”...

    01-06-2019
  • Cereali, aumenta produzione in Europa

    Nel 2019 la produzione europea di cereali dovrebbe aumentare, fino a raggiungere 301 milioni di tonnellate. Lo comunica Coceral (l'associazione europea dei produttori di cereali, riso, semi oleosi, olio d'oliva e oli), secondo cui il raccolto dovrebbe essere...

    29-05-2019