• Sorgo, cresce la domanda in Europa

    Print

    Potrebbe essere impiegato in alternativa ai cereali che contengono il glutine

    Sorgo

    La crescente richiesta di alimenti privi di glutine sta alimentando la domanda di sorgo nei mercati di tutto il mondo, soprattutto in Europa. Lo evidenzia l’U.S. Grains Council (Usgc), secondo cui l’Unione Europea potrebbe rappresentare un sbocco prioritario per la vendita di questo cereale, dato che circa il 50% del mercato mondiale dei prodotti gluten-free sarebbe localizzato proprio nel continente europeo.

    “La crescente domanda di prodotti privi di glutine è trainata dai consumatori benestanti dell’Europa - afferma Kurt Shultz, Direttore del settore Strategie globali di Usgc -. L'espansione del sorgo statunitense nel mercato europeo creerebbe uno sbocco preferenziale per il cereale prodotto negli Usa e potrebbe contribuire a diversificare la domanda di sorgo”.

    Per promuovere il sorgo statunitense, l’Usgv e lo United Sorghum Checkoff Program hanno ospitato una delegazione di cinque imprenditori europei in Kansas, per illustrare loro i diversi usi della farina di sorgo. In particolare, ai visitatori sono state mostrate le diverse fasi della produzione del sorgo, a partire dalla semina fino alla macinazione, alla cottura e alla commercializzazione. Il viaggio, che ha fatto tappa in diverse piantagioni, si è poi spostato nel campus della Kansas State University, dove gli ospiti hanno potuto apprendere i modo in cui la farina di sorgo può essere lavorata e utilizzata per la realizzazione dei prodotti da forno.

    Il team europeo ha anche potuto testare con mano le caratteristiche della farina di sorgo: ha, infatti, appreso le differenze di cottura tra gli alimenti prodotti con questo ingrediente e quelli realizzati con altri cereali. Inoltre, ha imparato a superare il problema della mancanza di glutine durante la cottura. “Lo scopo di questo viaggio è quello d’illustrare agli importatori e a produttori di prodotti da forno europei la qualità e la diversità del sorgo prodotto negli Stati Uniti - ha osservato Doug Bice, Direttore del settore Sviluppo del mercato di United Sorghum Checkoff Program -. Siamo qui per dimostrare ai commercianti le opportunità che il sorgo statunitense offre per soddisfare le crescenti esigenze del consumatore”.

     

    red. 30-05-2017 Tag: sorgostati unitieuropamercatocereali
Articoli correlati
  • Fao, a novembre prezzi materie prime alimentari in calo

    Diminuiscono i prezzi delle materie prime alimentari. Oli vegetali, cereali, latte e suoi derivati e carne hanno fatto segnare un calo delle loro quotazioni mentre lo zucchero è in controtendenza. Sono i dati forniti dalla Fao e relativi all'Indice dei...

    08-12-2018
  • Sorgo, vantaggioso incentivarne l'uso di negli alimenti e nei mangimi

    Occorre promuovere l'uso del sorgo negli alimenti e nei mangimi in Europa, Russia e Ucraina: lo sostengono gli esperti intervenuti al secondo “Congresso internazionale sul sorgo” che si è svolto dal 7 all'8 novembre 2018 a Milano. L'evento ha...

    27-11-2018
  • Mais, un settore fra criticità e opportunità

    Il mais è una materia prima strategica per l'intera filiera agroalimentare ed essenziale per l’alimentazione zootecnica. In Italia, nell'arco di un decennio, il settore ha conosciuto un'evoluzione preoccupante: si è passati...

    11-11-2018
  • Materie prime alimentari, prezzi in calo a ottobre

    A ottobre i prezzi internazionali delle materie prime alimentari hanno registrato una flessione. Il calo dei listini dei prodotti lattiero-caseari, delle carni e degli oli vegetali ha, infatti, più che compensato l'incremento delle quotazioni dello...

    11-11-2018
  • Latte, rialzo dei prezzi in Europa

    A partire da giugno, ogni mese il prezzo del latte alla stalla in Europa e in Italia ha registrato un lieve aumento. Tuttavia, si mantiene significativamente al di sotto rispetto ai livelli dello scorso anno. È quanto emerge dal rapporto: “Lattiero...

    28-10-2018