• Usa: mais destinato all’export è di qualità elevata

    Print

    La composizione del cereale è simile o migliore di quello prodotto nella stagione precedente

    Mais vitamine

    La qualità del mais statunitense destinato alle esportazioni è elevata. Lo evidenzia il rapporto: “Corn export cargo quality report” pubblicato dall’ U.S. Grains council (Usgc), secondo cui il cereale prodotto negli Stati Uniti durante la campagna 2017-18 sarebbe uguale o migliore a quello commercializzato nella precedente stagione.

    “Un sistema di infrastrutture avanzate e standard rigorosi d’ispezione e classificazione rafforzano la reputazione degli Stati Uniti come il maggiore e il più affidabile fornitore di mais al mondo - afferma Deb Keller, Presidente di Usgc -. Ma i membri del sistema di marketing comprendono anche l'importanza per gli utilizzatori finali di alimenti e mangimi di poter contare su una qualità costante”.

    Le analisi del mais prodotto durante questa stagione dimostrano che il cereale presenta lo stesso peso medio, una composizione proteica simile, una quantità inferiore di amido e concentrazioni più elevate di olio di quello prodotto nella campagna 2016-17. Inoltre, i campioni sottoposti ai controlli per le aflatossine e il deossinivalenolo (o vomitossina) hanno rilevato valori inferiori ai limiti fissati dalla Food and drug administration (Fda) degli Stati Uniti.

    redazione 13-04-2018 Tag: maisUsaexportagricolturacerealiqualità
Articoli correlati
  • Materie prime, tensioni geopolitiche condizionano il mercato

    La tregua sancita tra Stati Uniti e Cina nella cosiddetta “guerra dei dazi” sta influenzando positivamente i mercati. Lo evidenzia il rapporto “World Agricultural Supply and Demand Estimates” di dicembre pubblicato dal Dipartimento...

    09-01-2019
  • Cina, via libera all'importazione per cinque colture Ogm

    L'8 gennaio la Cina ha autorizzato l'importazione di cinque colture geneticamente modificate. Lo riporta il sito World Grain, sottolineando che la decisione potrebbe accrescere gli acquisti cinesi di cereali dall'estero e in particolare dagli Stati Uniti, il...

    09-01-2019
  • Stati Uniti: il maggiore fornitore di soia in Europa

    Gli Stati Uniti sono diventati il principale esportatore di soia in Europa, superando il Brasile. Lo afferma lo U.S. Soybean Export Council (Ussec), come riporta il sito World Grain, secondo cui a partire dal 1° settembre le vendite della soia e dei semi di...

    05-01-2019
  • Dop e Igp, confermato primato mondiale dell’Italia

    Anche nel 2018 l’Italia conserva il primato mondiale per numero di prodotti Dop (Denominazione di origine protetta) Igp (Indicazione geografica protetta) e Stg (Specialità tradizionale garantita). Lo rivela la sedicesima edizione del “Rapporto...

    16-12-2018
  • Unione Europea, in calo produzione totale di cereali

    Nel 2018 la produzione europea di cereali dovrebbe attestarsi a 281,7 milioni di tonnellate. Secondo Coceral (l'associazione europea dei produttori di cereali, riso, semi oleosi, olio d'oliva e oli), dovrebbe quindi essere inferiore alle aspettative: nelle...

    13-12-2018