Victam
  • International Grains Council: in aumento produzione globale di cereali

    Print

    Nella stagione 2018-19 previsto incremento per mais, soia e riso

    Cereali mondo mercato %c2%a9 scottchan   fotolia

    L'International Grains Council (Igc) prevede che nella stagione 2018-19 la produzione globale di cereali dovrebbe raggiungere i 2.088 miliardi di tonnellate. Come riporta la rivista World Grain, si tratta di un ammontare superiore ai 2.087 miliardi di tonnellate che l’organizzazione aveva stimato nel mese di marzo, ma inferiore rispetto ai 2.093 miliardi di tonnellate previste per la stagione 2017-18. Secondo l’Igc il consumo totale di cereali dovrebbe attestarsi intorno ai 2.139 miliardi di tonnellate, in aumento rispetto ai 2.134 miliardi di tonnellate stimati a marzo e ai 2.108 miliardi di tonnellate stimati per il periodo 2017-18. Infine, l’organizzazione prevede che le scorte complessive di cereali dovrebbero fermarsi a 560 milioni di tonnellate, una quantità invariata rispetto alle previsioni di marzo, ma inferiore rispetto ai 611 milioni di tonnellate della stagione 2017-18.

    L’Igc stima che nel periodo 2018-19 la produzione mondiale di mais dovrebbe raggiungere 1.054 miliardi di tonnellate, un ammontare superiore a 1.052 miliardi di tonnellate previsti a marzo e a 1.046 miliardi di tonnellate del 2017-18. Il consumo dovrebbe aumentare fino a 1.099 miliardi di tonnellate, una cifra più alta sia di 1.094 miliardi di tonnellate stimati a marzo, sia di 1.075 miliardi di tonnellate del 2017-18.

    Nella stagione 2018-19 la produzione totale di soia, secondo l’Igc, dovrebbe raggiungere 355 milioni di tonnellate, una quantità maggiore rispetto ai 354 milioni di tonnellate di marzo e ai 339 milioni di tonnellate del periodo 2017-18. Il consumo dovrebbe diminuire rispetto a marzo (358 milioni di tonnellate), attestandosi a 357 milioni di tonnellate, un ammontare comunque superiore ai 347 milioni di tonnellate della precedente stagione.

    La produzione globale di grano nel 2018-19 dovrebbe fermarsi a 739 milioni di tonnellate, in calo rispetto ai 741 milioni di tonnellate previsti a marzo e ai 758 milioni di tonnellate previsti per il periodo 2017-18. Il consumo, invece, dovrebbe attestarsi a 745 milioni di tonnellate, una cifra più elevata dei 744 milioni di tonnellate di marzo e dei 740 milioni di tonnellate della stagione 2017-18.

    L’Igc prevede infine che la produzione complessiva di riso nel 2018-19 raggiunga i 493 milioni di tonnellate, superando i 492 milioni di tonnellate previsti a marzo e i 486 milioni di tonnellate previsti per la stagione 2017-18. Anche il consumo di riso dovrebbe essere più elevato: con 493 milioni di tonnellate sarebbe superiore sia ai 491 milioni di tonnellate di marzo, sia ai 487 milioni di tonnellate del periodo 2017-18.

    Foto: © scottchan - Fotolia

    red. 10-05-2018 Tag: Igccerealiagricolturaproduzionemaissoia
Articoli correlati
  • Carni ovicaprine, in crescita produzione ed export

    Nella stagione 2017/18 la produzione di carni ovicaprine è aumentata dell’1,6%, anche se il numero dei capi macellati è diminuito del 3,4%. Lo evidenzia il rapporto “Carne ovicaprina: tendenze e dinamiche recenti” pubblicato...

    23-05-2019
  • Innovazione in agricoltura, necessaria per sopravvivenza del made in Italy agroalimentare

    La ricerca scientifica in agricoltura potrebbe proteggere piante simbolo del made in Italy agroalimentare come grano, riso, ulivo, basilico e pomodoro San Marzano, che oggi rischiano di scomparire. Potrebbe, infatti, rendere queste colture più resistenti...

    22-05-2019
  • Giornata del mais 2019, trinciati e tavolo tecnico permanente al centro dei lavori

    Il 25 gennaio 2019 si è svolta la Giornata del mais, organizzata a Bergamo dal CREA Centro di ricerca Cerealicoltura e Colture Industriali. Il convegno ha visto un’ampia partecipazione da parte di esperti e operatori della filiera a dimostrazione...

    19-05-2019
  • Istat, nel 2018 crescita dell’economia agricola

    Nel 2018 il settore dell’agricoltura, della silvicoltura e della pesca ha registrato una crescita dello 0,6% del volume della produzione e dello 0,9% del valore aggiunto. È quanto emerge dal rapporto: “Andamento dell’economia agricola...

    18-05-2019
  • Agricoltura, individuati punti deboli dei nematodi

    Identificati i punti deboli dei nematodi, piccoli parassiti che s’inseriscono nelle radici delle piante ostacolandone lo sviluppo. È quanto emerge da uno studio pubblicato sulla rivista Plos One dagli scienziati dell'Università del New...

    15-05-2019