• Cereali bio, in rialzo i prezzi negli Stati Uniti

    Print
    Grano agricoltura %c2%a9 mozzz   fotolia.com

    Indicazioni positive dal mercato delle colture bio negli Stati Uniti. I prezzi di grano, soia e mais sono al rialzo e segnali incoraggianti arrivano anche dagli scambi commerciali, secondo le rilevazioni di Mercaris, società specializzata nell'informazione economica e piattaforma di commercio di beni bio e non-Ogm. 

    Soia 

    Il livello dei prezzi della soia biologica ha mostrato una tendenza al rialzo all'inizio del secondo trimestre del 2018 raggiungendo il picco dal dicembre 2017. L'asticella è a 21,63 $ al bushel per il periodo marzo-aprile, su di 1,43 $ rispetto a febbraio marzo, di 1,17 $ rispetto a gennaio-febbraio e di 1,81 $ su base tendenziale. Il commercio però resta al palo. 

    Per quanto riguarda il processo di semina, dopo aver fatto registrare un ritmo più lento a inizio primavera, sembra che i produttori abbiano recuperato nell'ultima settimana; rispetto allo scorso anno questi potrebbero essere leggermente avanti. Il prezzo per le consegne autunnali è leggermente ridotto a 20,25 $ al bushel rispetto alla quotazione attuale. 

    Grano 

    Il grano Hard Red Winter ha raggiunto i 13,64 $ per bushel in questi due mesi, in rialzo di 2,77 $ rispetto a gennaio-febbraio. Se il prezzo, all'inizio del secondo trimestre, si sta mantenendo stabile i volumi rimangono bassi ma in linea con il mese precedente. La valutazione della qualità di questa coltura è un aspetto rilevante: se in due dei più grandi produttori (Colorado e Wyoming) la percentuale di coltura stimata come buona/eccellente è prossima o al di sopra della media degli ultimi cinque anni nell'altro grande Stato produttore, il Montana, questa è diminuita. In generale la valutazione rimane più che positiva rispetto al settore convenzionale. 

    Una dinamica simile è stata rilevata anche per il grano duro, con prezzi in asesa ma scambi limitati, mentre per il grano Hard Red Spring le quotazioni sono di 19,92 $ al bushel, su di 2,52 $ rispetto all'anno passato, mentre il commercio è in ripresa dopo un primo trimestre fiacco. 

    Mais 

    I prezzi del mais biologico, in media pari a 10 $ a marzo-aprile, sono in risalita rispetto allo scorso anno, e anche il volume è in rialzo: il volume di mais commercializzato è il maggiore da settembre 2017. Questa primavera le consegne autunnali non sono state in sovrapprezzo mentre il prezzo medio del mais alla consegna per il quarto trimestre del 2018 è stimato da Mercaris a 9,70 $. 

    Per ciò che riguarda il processo di semina i progressi sono in ritardo, con i maggiori Stati, Iowa e Minnesota, indietro rispetto allo scorso anno del 12% e 26%.

    redazione 23-05-2018 Tag: Usamaisgranosoiaproduzioni biologiche
Articoli correlati
  • Micotossine in mais: campagna 2017

    Il mais è una coltura chiave per il sistema agroalimentare italiano; è elemento portante per l’alimentazione del patrimonio zootecnico, essenziale per quasi tutte le produzioni DOP, simboli del made in Italy alimentare nel mondo. Nonostante...

    19-06-2018
  • Mais, siglato il memorandum per la produzione italiana

    È stato firmato ieri a Roma, a margine dell'incontro “Mangimi italiani: mais materia prima strategica”, promosso e organizzato da Assalzoo, un memorandum of understanding (mou) per rilanciare la filiera del mais italiano  Il documento...

    14-06-2018
  • Produzione europea di cereali, previsto ribasso nel 2018

    Nel 2018 la produzione europea di cereali dovrebbe essere inferiore alle aspettative: dovrebbe fermarsi a 299,1 milioni di tonnellate, mentre le precedenti stime prevedevano il raggiungimento di 302,5 milioni di tonnellate. Lo afferma Coceral (l'associazione...

    13-06-2018
  • Assalzoo, un Memorandum per il futuro del mais italiano

    Un MoU (Memorandum of Understanding) per rilanciare la filiera del mais italiano, promosso da Assalzoo (Associazione Nazionale tra i Produttori di Alimenti Zootecnici) è stato condiviso dalle maggiori associazioni di rappresentanza della filiera...

    13-06-2018
  • Comunità Europea, top trader dei prodotti dell'agri-food

    Nel 2017 il valore degli scambi commerciali europei di prodotti agroalimentari ha raggiunto i 255 miliardi di euro, facendo conquistare all’Unione Europea il primato di maggiore esportatore e importatore mondiale di questi beni. Lo evidenzia il rapporto:...

    12-06-2018