Victam
  • Pesce, un alimento per la salute e la fertilità

    Print
    Pesce

    Alimento per la salute generale e anche per quella riproduttiva. Il pesce si rivela alleato delle coppie che stanno cercando una gravidanza. Chi ne consuma più di due porzioni a settimana riesce a concepire in tempi più brevi rispetto a chi ne mangia di meno. È la conclusione di una ricerca pubblicata su Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism e realizzata dalla Harvard T.H. Chan School of Public Health di Boston (Usa). 

    Il pesce è ricco di acidi grassi a catena lunga, gli omega 3, che sono stati associati positivamente alla fecondità sia maschile che femminile. Tuttavia le preoccupazioni circa il contenuto di mercurio ha spinto alcune donne a evitarlo nel momento in cui stanno cercando di rimanere incinte.  

    Le linee guida alimentari negli Stati Uniti suggeriscono di consumare due o tre porzioni di pesce a basso contenuto di mercurio a settimana; inoltre, come ricordano la Food and Drug Administration e la Environmental Protection Agency statunitensi, il 90% del pesce consumato negli Usa contiene poco mercurio ed è sicuro da mangiare. Ciononostate una donna in gravidanza su due ne consuma meno della soglia raccomandata. 

    Per determinare la relazione tra apporto di pesce e il tempo impiegato per raggiungere il concepimento i ricercatori hanno analizzato i dati relativi a 500 coppie seguite per un anno. I loro componenti avevano registrato il consumo di pesce e la frequenza dei rapporti sessuali in un diario giornaliero.  

    Al termine di questi dodici mesi è emerso che, tra le coppie che mangiavano pesce più di due volte a settimana, oltre il 92% aveva concepito mentre nelle coppie a consumo ridotto di pesce la percentuale era del 79%: “Dal nostro studio – ricorda la ricercatrice Audrey Gaskins – si è visto che le coppie che consumano più di due porzioni a settimana mentre stanno cercando una gravidanza hanno una frequenza di rapporti più alta e impiegano meno tempo per raggiungere il risultato”.

    redazione 25-05-2018 Tag: pesceomega 3fertilitàmercurio
Articoli correlati
  • Consumi domestici, in calo domanda di pesce

    Nel 2018 la spesa delle famiglie italiane per il pesce è rallentata: dopo la crescita registrata nel 2017, gli acquisti di prodotti ittici in Italia hanno subito un calo di quasi il 2%. Lo comunica l’Ismea (Istituto di Servizi per il Mercato...

    16-05-2019
  • Consumi alimentari, nei primi tre mesi del 2018 +5% per la carne. Boom delle uova

    Più carne, pesce e uova nelle case degli italiani. A fronte di un aumento generale dell'1,4% della spesa alimentare nel primo trimestre del 2018, i prodotti proteici fanno segnare incrementi maggiori. Per le uova è un vero e proprio boom con un...

    02-06-2018
  • Compro il pesce di allevamento o quello di cattura?

    La nostra dieta influenza la nostra salute durante tutta la nostra vita, perché noi siamo effettivamente ciò che mangiamo. Prendiamo dagli alimenti i mattoni fondamentali per costruire i nostri tessuti, ma anche sostanze attive in grado di regolare...

    25-03-2018
  • Consumi alimentari, nel 2017 registrata crescita del 3,2%

    Nel 2017 i consumi alimentari delle famiglie italiane sono cresciuti del 3,2% rispetto all'anno precedente. È quanto emerge dal rapporto “Consumi alimentari - I consumi domestici delle famiglie italiane” pubblicato da Ismea (Istituto di...

    04-03-2018
  • Spesa alimentare, consumi cresciuti tra gennaio e settembre 2017

    Nei primi 9 mesi del 2017 la spesa delle famiglie italiane per i prodotti alimentari ha registrato un aumento dell'1,3% rispetto allo stesso periodo del 2016. Lo evidenzia il rapporto: “Consumi alimentari - I consumi domestici delle famiglie...

    11-12-2017